354 Views

6 Dicembre 2023
Lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare: otre 1500 gli studenti coinvolti nel progetto di Coldiretti Siena

Un progetto formativo che affronta i temi della sostenibilità, della tutela dell’ambiente e della legalità sviluppati attraverso le chiavi del cibo e dell’agricoltura sostenibile. Si intitola “Lo sviluppo sostenibile e l'educazione alimentare” ed è il progetto di Coldiretti Siena lanciato nello scorso mese di Marzo dedicato alle scuole, dalle scuole dell’infanzia, passando per le primarie, fino alle secondarie di primo e secondo grado. Sono oltre 1500 gli studenti che hanno dimostrato interesse al progetto a livello provinciale, suddivisi fra scuola dell’infanzia, primaria, secondaria (sia di primo che secondo grado).

I piccoli delle scuole dell’infanzia, insieme ai ragazzi delle scuole primarie vengono coinvolti in laboratori pratici denominati “Ortolandia” e “La Vita di Campagna”.

Ortolandia consente di approfondire i concetti legati all’origine del cibo, ai cicli naturali, alla stagionalità delle produzioni, ai tempi e gli impegni del lavoro agricolo, alla biodiversità e allo spreco alimentare. I ragazzi apprenderanno gli elementi fondamentali per la crescita delle piante (terra, acqua, luce, semi), effettueranno la manipolazione e il confronto tra substrati, tra semi di piante diverse, e anche tutte le operazioni di semina, oltre ad esperimenti sull’assorbimento di acqua, sulla traspirazione e sul fototropismo. Approfondiranno anche il tema quanto mai importante di come riciclare materiali di scarto (contenitori per uova, stecchi di gelato, bottiglie e bicchieri di plastica).

La Vita di Campagna invece consente di approfondire i concetti legati all’origine del cibo, ai cicli naturali, alla stagionalità delle produzioni, ai tempi e gli impegni del lavoro agricolo, alla biodiversità, allo spreco alimentare. In questo caso l’attività consiste nella proiezione di un video dell’azienda agricola con spiegazione delle varie attività con particolare riferimento ad ovini e bovini ed illustrazione della vita di campagna. E a seguire è previsto un laboratorio per la trasformazione dal latte in formaggio, che i bambini potranno eventualmente assaggiare.

Oltre ai laboratori sono previsti anche degli incontri tematici di approfondimento destinati agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo livello, legati ai seguenti argomenti: cibo, benessere e territorio; Il cibo sintetico; Etichettatura e tracciabilità dei prodotti alimentari; Agromafie e caporalato; Sostenibilità, ambiente, clima e territorio.

 

In tema di incontri i più piccoli hanno invece la possibilità di compiere dei percorsi utilizzando del materiale interattivo sotto forma di cartoon. Ed in questo caso i percorsi educativi si basano sulle Filiere agroalimentari: Dalle Api al Miele; Dalle Olive all’Olio; Dal latte ai Formaggi; Dai cereali a Pane e Pasta. Selezionando il percorso educativo, sarà possibile visualizzare on-line il video-cartoon, oltre a scaricare e stampare le schede didattiche correlate. Ciascun video ha una durata di 10-12 minuti e può essere interrotto, riavvolto o riavviato per consentire momenti di riflessione con i bambini.

Infine le visite didattiche presso fattorie didattiche, aziende agricole, mercati di Campagna Amica ed altri siti di interesse specifico. Per la scuola primaria sono inoltre disponibili i quaderni “Curiosi per natura: il quaderno che ti racconta la campagna”

Il primo incontro si è svolto il 28 novembre presso scorso all’I.I.S Pellegrino Artusi di Chianciano Terme e in questo caso il laboratorio è stato svolto per tre classi “quarte” ed ha approfondito gli argomenti di: cibo, benessere e territorio, il cibo sintetico, l’etichettatura e la tracciabilità dei prodotti alimentari, la sostenibilità, l’ambiente, il clima e il territorio. Le tematiche trattate sono state legate in particolar modo al mondo dell’olio e l’intervento si è concluso con un mini corso di assaggio per imparare a riconoscere le qualità sensoriali dell’olio di oliva. I referenti per Coldiretti erano: Bianca Mascagni, Responsabile Coldiretti Donne Impresa Siena e Gabriele La Spisa Segretario Coldiretti Giovani Impresa Siena.

 

 

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi