18 Marzo 2011
Piscine, prorogati i termini per l’adeguamento

Scongiurata l’entrata in vigore del regolamento prevista per il 20 marzo. Gioia Milani, presidente di Terranostra Siena: “Ora via alle modifiche del regolamento per non penalizzare agriturismi”

Due anni di tempo per modificare il regolamento che disciplina la manutenzione e la gestione delle piscine negli agriturismi toscani. Dopo il pressing di Coldiretti il Consiglio Regionale della Toscana ha approvato la legge sulla manutenzione. “E’ passata la linea di Coldiretti – commenta Gioia Milani, presidente di Terranostra Siena – siamo soddisfatti di questo risultato, ma adesso serve impegnarsi per apportare modifiche tecniche e normative a un regolamento che noi valutiamo inadeguato e inapplicabile. L’obiettivo adesso è procedere alla revisione dell’articolato, le cui regole dovranno  essere calibrate sulle caratteristiche degli  impianti al servizio delle strutture agrituristiche che, anche nel senese come nel resto della regione sono di piccole dimensioni e vengono utilizzate solo per un breve periodo e con una frequenza quotidiana scarsa. Una cosa, infatti, sono le piscine comunali e di grandi dimensioni, altra cosa le piccole piscine che rendono più gradevole il soggiorno nelle nostre campagne”. Dopo la proroga raggiunta, Coldiretti continua quindi a chiedere di rivedere questa norma, che nonostante le modifiche, continua a  creare agli imprenditori agricoli problemi ambientali, economici e gestionali.